DECALOGO ANTITRUFFA

Difendersi dai venditori porta a porta disonesti

Come difendersi dai venditori porta a porta disonesti

Aria Milano ha preso un impegno che si rinnova costantemente con la comunità: offrire servizi seri e professionali. Per questo motivo ha creato Aria Milano Academy, per formare gli agenti nel modo opportuno e fornire servizi di qualità costruendo rapporti commerciali e umani basati sulla fiducia e sul proseguimento nel corso del tempo.

Il nostro impegno comprende anche la lotta su più fronti ai venditori porta a porta disonesti, che screditano il lavoro di tutti, in particolare ci preme aiutare le persone a difendersi.

I nostri servizi sono la risposta giusta per tutte quelle aziende che necessitano di un supporto commerciale e, dall’altro lato, per tutte quelle persone che non si affidano a internet per gestire i loro contratti commerciali, ma preferiscono un contatto diretto, fare domande  a una persona reale sulle forniture che si apprestano ad acquistare.

La fiducia è al primo posto tra le nostre priorità insieme alla serietà e all’affidabilità dei servizi forniti.

Su questi valori abbiamo creato il decalogo antitruffa, per aiutare il consumatore a difendersi da quei venditori che non operano professionalmente.

Desideriamo aiutare la comunità e, al tempo stesso, dare valore a una professione in continuo aumento, che può essere di grande supporto e crescita in anni di crisi, se svolta con la giusta formazione e professionalità.

Insieme al contributo di tutti, tenendo gli occhi aperti per difendersi dai venditori porta a porta disonesti, l’agente di Aria Milano può diventare una figura di riferimento in un mercato in continua evoluzione ed estremamente diversificato.

Il decalogo antitruffa per difendersi dai venditori porta a porta disonesti

1. Riconosci il venditore:

Per legge, il venditore deve indossare un tesserino visibile con foto, nome e nome dell’azienda mandante. Aria ha fatto di più: ha inserito nel tesserino anche il logo dell’azienda mandante, immediatamente riconoscibile, e il nome della nostra agenzia. Ogni giorno, inoltre, i nostri agenti comunicano in Questura la zona in cui si apprestano a lavorare e in quali orari.

2. Rileggere il contratto con attenzione

Non solo prima di firmarlo, ma eventualmente anche in seguito, a qualche giorno di distanza, a mente fredda. È importante farselo spiegare, fare tutte le domande del caso, e poi in seguito sottoporlo a un famigliare, il coniuge, un figlio, un nipote. Ricordati che ci sono sempre i 14 giorni di recesso di cui hai diritto, perciò fatti lasciare sempre la copia del contratto.

3. Non fermarti

Come scritto al punto 2, ci sono 10 giorni entro i quali si può esercitare il diritto di ripensamento. Se pensi, quindi, di essere stato raggirato o hai la sensazione che qualcosa non quadri, chiama il numero verde dell’azienda e recedi immediatamente dal contratto.

4. Hai sempre il diritto di cambiare idea

Se, una volta forniti tutti i tuoi dati e compilato il contratto in ogni sua parte, decidi comunque di non firmare, sappi che è un tuo diritto. Fatti lasciare una copia del contratto e chiedi all’agente di stracciare la sua copia davanti a te.

5. Istant Vocal Recall

Se hai firmato un contratto con noi, verrai contattato nel giro di pochi minuti dal numero verde dell’azienda per sincerarci che l’agente abbia spiegato in modo efficace il contratto e che tu lo abbia compreso in ogni sua parte. L’agente sarà già uscito e non potrà influenzarti. In questo modo, il minimo sospetto che qualcosa non si sia svolto da prassi e il contratto verrà immediatamente reso nullo, fino ad arrivare alla denuncia di truffa per il venditore. Uno strumento per tutelarti e per difendersi dai venditori porta e porta disonesti.

6. Non serve il contante

Nessuno ti chiederà di pagare i servizi all’agente nelle procedure di Direct selling, qualsiasi servizio può essere comunque regolato tramite bonifico bancario in seguito. L’agente non deve chiederti il pagamento tramite contante e tu non devi fornirlo.

7. Dati bancari

Non serve nessun codice o password per il pagamento, ma soltanto l’iban. Perciò diffida se l’agente ti chiede altro, non fornire mai nessun codice privato per accedere ai tuoi conti e, nel caso di dubbi, non fornire nemmeno l’iban, potrai scegliere altre modalità di pagamento.

8. Non lasciare solo il venditore

Il venditore non deve aggirarsi per casa, non è serio né professionale. Non perderlo mai di vista. Valuta le sue richieste in base al contesto: se si sta parlando di forniture per l’energia elettrica o gas, visionare una bolletta può essergli utile per recuperare dati importanti del servizio, ma non gli serve vedere altro.

9. Chiedi sempre i recapiti dell’agenzia

Fatti lasciare un numero fisso in cui contattare l’agenzia che ha incaricato l’agente e non esitare a chiamare per avere chiarimenti e delucidazioni.

10. Osserva i dettagli

I venditori seri e professionali non si presentano in orari strani, non hanno fretta di chiudere, non sono elusivi rispetto a nessuna parte del contratto, e, dopo la firma, non tirano fuori altri prodotti “praticamente in omaggio”. Gli atteggiamenti del venditore serio e professionali sono facilmente riconoscibili e soprattutto non ti mettono in condizione di disagio. Davanti al minimo dubbio, straccia il contratto, invita il venditore a uscire e contatta l’azienda o le forze dell’ordine.

Seguendo queste semplici regole, sarà più semplice per tutti difendersi dai venditori porta a porta disonesti: per te, per sentirti tutelato e al sicuro. Per noi, per continuare a fornire servizi seri, puntuali, professionali e utili.